Cosa bolle in pentola?

Un riso antico e poco diffuso il Rosa Marchetti, soprattutto nella versione semi-integrale che propone la Riserva San Massimo di Gropello Cairoli, ma versatile e molto profumato. Solitamente lo cuocio pilaf, come accompagnamento a piatti di pesce, verdure o carne, ma questa volta l’ho semplicemente bollito.  Abbinarlo con il pesce come sapete è la mia passione, e questa volta avevamo i nuovi prodotti de L’Isola d’oro per un contest fra scuole di cucina così abbiamo colto subito l’occasione: questo nuovo modo di presentare una semplice insalata di riso è stato particolarmente apprezzato dai nostri studenti!

Ingredienti per 6-8 persone: 500 g di riso semi-integrale Rosa Marchetti, 300 g di mazzancolle sgusciate, una decina di alici sottolio le “Aliciotte“, tonno sottolio g 100 il “Tonnotto“, 2 calamari (circa 600 g in totale da pulire), olive verdi, capperi sottosale, qualche cetriolino sottaceto, 2 spicchi d’aglio, mezzo limone bio, polvere di peperoncino, polvere di capperi, granella di cucunci, olio extravergine di oliva, sale.

Riso Rosa Marchetti in insalata di mare

Riso Rosa Marchetti in insalata di mare

 

Lessare il riso in abbondante acqua salata per circa 25 minuti, scolare e stendere su un canovaccio pulito ad asciugare. Pulire i calamari, lavarli e tagliarli a pezzi piccoli poi cuocerli velocemente in padella con 1 cucchiaio d’olio extravergine, un pizzico di polvere di peperoncino ed uno spicchio d’aglio leggermente schiacciato. Fare lo stesso con i gamberi, dopo aver rimosso il filo nero dell’intestino. Sciacquare i capperi e lasciarli in acqua fresca per una mezzora, poi tamponarli. Preparare una ciotola ampia e versarvi il riso raffreddato, qualche cucchiaio d’olio extravergine ed unendo gli ingredienti man mano che sono pronti. Snocciolare le olive e tagliare i cetriolini, rimuovere gli spicchi d’aglio ed unire gamberi e calamari al riso, tagliare le alici sottolio a pezzetti e sbriciolare il tonno. Mescolare bene, condire con un giro d’olio extravergine siciliano e lasciar riposare in frigo. Prima di servire guarnire con granella di cucunci.

Enjoy!!

Lorenzo Vinci - un saluto prevacanze
Mezzelune con melanzana e pomodorini arrostiti
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.