Cosa bolle in pentola?

La fregola con le arselle, o fregula cun cocciula come si dice in Sardegna, è una tipica ricetta sarda molto saporita e particolare. La fregola o fregula è una pasta tostata fatta a palline, che possono essere di varie dimensioni, ma quella che si trova più frequentemente è quella media.

Ingredienti per 6 persone: 1 kg di vongole veraci o arselle, 500 gr di fregola sarda media (si trova anche all’Esselunga), 2 spicchi d’aglio, 1 scalogno, vino bianco secco, olio extra vergine d’oliva, prezzemolo tritato, peperoncino a piacere.

Preparazione: Lavare i molluschi sotto l’acqua corrente, dopo averli lasciati a bagno in acqua leggermente salata per un paio d’ore in frigo. In una padella capiente far rosolare leggermente l’aglio in camicia in poco olio e versarvi le vongole scolate dall’acqua. Bagnare con un dito di vino e lasciare aprire tutte le vongole. Far raffreddare in modo da poterle sgusciare senza scottarsi, senza forzare l’apertura di quelle chiuse perché potrebbero contenere sabbia. Tenerne qualcuna col guscio per guarnire i piatti. Far decantare il liquido e tenerlo da parte. Soffriggere un nuovo spicchio d’aglio con lo scalogno tritato in olio fresco, poco peperoncino, aggiungere la fregola e far tostare. Sfumare col vino bianco, poi unire un po’ dell’acqua delle vongole e del fumetto di pesce, poco per volta, come per fare un risotto. A metà cottura aggiungere le vongole. A me piace servirla abbastanza asciutta, come un risotto, ma in alcune zone della Sardegna la servono come una zuppa. Prima di servire, cospargere di prezzemolo, guarnire con i molluschi col guscio e portare in tavola. È meglio fare attenzione al sale, visto che le vongole sono sempre saporite!

In alternativa alle sole vongole, si può preparare con le cozze o con entrambi i molluschi, e magari spolverarla con una grattatina di bottarga di muggine: sentirete che delizia!

Granatine di maiale al profumo di tartufo
Fajitas de pollo
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.