Cosa bolle in pentola?

Aperto il 9 novembre, per cui da circa un mese, in via Fogazzaro 9, nel cuore di Milano, La Bracioleria si è già imposto per la sua “fine missinisi cuisine”. Unico nel suo genere, grazie alla scelta di proporre a prezzi concorrenziali questo piatto tipico di Messina, fin da subito è stato apprezzato dai messinesi espatriati a Milano, ed ora viene frequentato da giovani e famiglie milanesi. La Bracioleria serve uno spiedino, con infilzati nove involtini di manzo o vitello ripieni di mollica di pane condita e cotto alla brace, accompagnati da vari contorni: crocchette di patate, patate arrostite o fritte e insalata.  Erede del cibo da strada tipico della Sicilia, la braciola messinese è un piatto completo e semplicissimo da realizzare; il segreto, come tutte le pietanze poco elaborate, è scegliere ingredienti di prima qualità che, accuratamente dosati, esaltano il gusto.

A La Bracioleria però non si servono solo spiedini di braciole messinesi: grazie ad un accordo con la cantina Duca di Salaparuta, è anche possibile degustare ottimi vini tipici siciliani. Roberto Ruggeri, uno dei due soci de La Bracioleria, ha ideato e brevettato sia i piatti per le braciole,  che permettono di togliere lo stecco degli spiedini con estrema facilità, sia il ReCharge Table, un tavolo dotato sui due lati di un carica batterie universale per il cellulare, i cui prototipi sono già funzionanti nel ristorante, e che sarà sicuramente apprezzato dai giovani clienti “ad alta tecnologia”! Nel futuro è prevista anche l’apertura di un locale a Roma per poi espandersi anche all’estero.

Le braciole che saranno proposte prossimamente sono quelle di pesce spada, non appena la stagione permetterà di reperirlo fresco; è previsto anche un diverso ripieno, a base di pistacchi di Bronte.

C’è un ulteriore buon motivo per frequentare La Bracioleria: scattare una foto mentre si è nel locale e caricarla su Facebook taggandosi sulla pagina facebook.com/labracioleria, oppure fare check-in su Foursquare, consente di ricevere un codice che da diritto ad uno sconto di 2 € oppure, in alternativa, si potrà scegliere di donare i 2 € ad ActionAid per supportare le adozioni a distanza. La cifra per un’adozione a distanza è di circa 300 € e sul sito de La Bracioleria un counter visualizzerà in tempo reale l’ammontare delle donazioni.

Flan di broccolo verde romano
Fatto in Casa, una scuola di cucina italiana tradizionale e casalinga a domicilio a Dubai
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.