Cosa bolle in pentola?

Una torta delicata che, oltre al delizioso profumo che emana, grazie alla bella forma a spirale della mia nuova tortiera, ha anche un bell’appeal estetico. Grazie a Rigoni di Asiago ho avuto il piacere di assaggiare la Nocciolata bianca, una delle quattro versioni, che non avevo ancora avuto occasione di provare.

Ingredienti per una tortiera di 24 cm: 150 g di zucchero semolato, 3 uova, 140 g di cioccolato fondente, 125 di burro fuso, 120 g di nocciole tostate, 100 g di farina 00, 30 ml di latte, mezza bustina di lievito per dolci, 3 cucchiai di Nocciolata bianca.

In un pentolino sciogliere burro e cioccolato con il latte, a fuoco molto basso.

Tritare le nocciole tostate con 2 cucchiai di zucchero fino a ridurle in una granella fine. Mescolarle con la farina 00 ed il lievito.

Battere le uova con il resto dello zucchero fino a che diventino chiare e spumose. Unire burro e cioccolato, poi le farine e mescolare con delicatezza.

Con l’aiuto di un pennello di silicone, ungere l’interno della tortiera, poi versare sul fondo la Nocciolata bianca e spargerla sempre con il pennello negli spigoli. Versare il composto della torta ed infornare in forno statico preriscaldato a 170° per 35-40 minuti.

Lasciar raffreddare, poi sformare su un piatto da portata.

Enjoy!!

Ciambella a spirale con nocciole, cioccolato e Nocciolata bianca

Ciambella a spirale con nocciole, cioccolato e Nocciolata bianca

Spaghettoni Benedetto Cavalieri con vongole e carciofi al profumo di maggiorana
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò e Alessandro, i nostri sommelier AIS.