Cosa bolle in pentola?

La pasta brisé con la polvere di capperi mi ha dato particolare dipendenza: profumata e saporita, non necessita di sale e si accompagna con qualsiasi ingrediente che solitamente si consuma insieme ai capperi. Dopo le tartellette con la stracciatella e l’acciuga del mar Cantabrico, il paté di pomodori secchi occhieggiava dal mio frigo, allora ho pensato di accompagnarlo con del tonno di ottima qualità … ed ecco il risultato

Ingredienti per 6-8 persone: 250 g di pasta brisé alla polvere di capperi di Pantelleria, 4 cucchiai di paté di pomodori secchi, 150 g di tonno sottolio, 200 g di formaggio spalmabile, qualche acciuga sottolio spezzettata per guarnire, maggiorana fresca.

Stendere la pasta brisé nella teglia desiderata o in formine monoporzione con uno spessore di 2 mm circa, utilizzando della carta-forno bagnata e strizzata, in modo che prenda la forma esatta della tortiera. Forarla con l’apposito forapasta o con i rebbi di una forchetta e ricoprirla con fagioli o ceci secchi. Cuocere a 170° in forno preriscaldato per 25 minuti, poi estrarre dal forno e far raffreddare.

Nel frattempo preparare la farcitura, tritando grossolanamente il tonno ben sgocciolato con il frullatore ad immersione ed unendo formaggio spalmabile e paté di pomodori secchi. Per finire aggiungere un trito di maggiorana fresca o di prezzemolo. Spalmare la base ormai raffreddata con la crema ottenuta e guarnire con delle ottime acciughe del Cantabrico a pezzetti. Servire come finger per un aperitivo sfizioso oppure in un buffet.

Enjoy!!

Simone Bonini – Il Gelato a Modo Mio
Pere glassate con mandorle tostate e cioccolato fondente
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.