Cosa bolle in pentola?

 

Con tutti gli amici mantovani che ho, questa ricetta non vuole certo mettersi in concorrenza con i loro meravigliosi ravioli di zucca, così ricchi e gustosi!

Ho ideato questi ravioli per un corso di pasta fresca, dando loro un gusto più delicato, meno marcato, ma comunque mantenendoli piacevoli al palato.

Ingredienti per 4 persone: 300 g di pasta fresca all’uovo (preparata con 200 g di farina 00, 2 uova e 1 cucchiaino di olio extravergine), 250 g di zucca cotta al forno, 150 g di ricotta vaccina, 2 amaretti, 2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato, sale e pepe bianco in grani. Per condire burro fuso e foglioline di salvia, oppure una buona salsa di pomodoro.

Avvolgere la zucca con carta stagnola, lasciando qualche spiraglio per far uscire il vapore,  poi disporla su una placca da forno e infornarla a 180° per 40-45 minuti, o comunque non prima che si sia ben ammorbidita, poi eliminare la stagnola e schiacciare con una forchetta. Unire la ricotta, il parmigiano grattugiato, i due amaretti sbriciolati, regolare il sale e condire con una macinata di pepe. Mescolare bene e tenere da parte.

Stendere la pasta all’uovo con il mattarello o con la macchina per la pasta, abbastanza sottile, poi dividere la sfoglia a metà e distribuire il composto alla zucca in mucchietti distanziati su una parte, poi stendervi sopra la seconda sfoglia, premete bene intorno al ripieno e con il tagliapasta ricavate tanti tortelli.

I tortelli alla zucca vanno cotti in acqua salata per 4 minuti circa, poi si consiglia di condirli con burro fuso e salvia, oppure con una leggera salsa di pomodoro.

Enjoy!!

 

Ravioli di zucca

Ravioli di zucca

Fondina EasyLife Italy, fornita da Presslink Milano

Calamaro ripieno di carciofi e un menù per il Cenone di Capodanno
Polpette di tacchino e broccoli
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.