Cosa bolle in pentola?

Polpette di carne e verdure ce ne sono tantissime, usate soprattutto dalle mamme che non riescono a far mangiare la verdura ai figli, ma cosa succede se un’amica che è a dieta ci chiede un consiglio? Innanzitutto consiglio di utilizzare una carne bianca, più leggera, e in questo caso ho proposto il tacchino, meno allergizzante di altre carni, e molto digeribile.

Polpette schiacciate di tacchino e broccoli

Polpette schiacciate di tacchino e broccoli

Ingredienti per 4 persone: 400 g di polpa di tacchino macinata, 1 broccolo piccolo, 1 uovo o due albumi, 50 g di Parmigiano Reggiano grattugiato, 30 g di pangrattato, olio di arachide per friggere o extravergine di oliva per cuocere in forno, sale e pepe nero in grani.

Mondare il broccolo, eliminando il gambo e dividendolo in cimette. Cuocere le cimette di broccolo in acqua bollente per 5 minuti, poi scolarle e lasciarle raffreddare.

Riunite in una boule la carne macinata con i broccoli, l’uovo, il Parmigiano Reggiano grattugiato, il pangrattato, sale e pepe, mescolare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto morbido.

Formare con le mani inumidite delle polpette grandi come un uovo e passarle in altro pangrattato poi friggerle in abbondante olio di arachide in una pentola dai bordi alti fino a quando saranno uniformemente dorate.

In alternativa, si possono cuocere in forno, disponendo le polpette di carne e broccoli su una teglia rivestita con carta da forno, irrorandole con un filo d’olio d’oliva e cuocetele a 180° per una quindicina di minuti, girandole a metà cottura per una doratura uniforme.

Servire con una maionese preparata con olio extravergine precedentemente frullata con erbe aromatiche a piacere, poi filtrato.

Enjoy!!

Polpettine tacchino e broccoli

Polpettine tacchino e broccoli

Ravioli di zucca e ricotta
Testaroli al miele di rododendro, mele e noci
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.