Cosa bolle in pentola?

Un’altra versione della carbonara di mare: ci abbiamo preso gusto ed ogni versione è migliore della precedente! Non sono necessarie tecniche particolari, solo un’attenta preparazione del fumetto di gamberi.

Ingredienti per 4 persone:  380 g di linguine, 400 g di gamberi, 3 tuorli d’uovo, 1 scalogno, 5-6 rametti di prezzemolo, 1 spicchio d’aglio in camicia, vino bianco secco, 2-3 cucchiai di brandy, 20 g di bottarga da grattugiare, sale e pepe bianco in grani.

Sgusciare i gamberi e tenere da parte teste e carapaci per il fumetto. Eliminare il filo nero dell’intestino e rosolare i gamberi in un padellino con lo spicchio d’aglio in camicia, facendoli quasi tostare, poi sfumarli con il brandy. Con i resti dei gamberi, lo scalogno tagliato in 4 ed i gambi del prezzemolo preparare il fumetto, tostando in 2 cucchiai d’olio extravergine finché i carapaci cambino colore e sfumando con 50 ml di vino bianco. Far evaporare ed aggiungere ½ l di acqua, facendo sobbollire finché si sia ridotta della metà. Scolare e schiacciare un poco per estrarre il gusto. In una ciotola battere i rossi d’uovo con il pepe e qualche cucchiaiata di fumetto di gamberi. Cuocere la pasta al dente e versarla in una padella saltapasta con i tuorli e ancora del fumetto, se necessario. Tenere il gas molto basso per non far coagulare i tuorli, mescolare ed amalgamare bene poi aggiungere i gamberi. Grattugiare la bottarga e versarla sulle linguine per decorare i piatti insieme al prezzemolo tritato. Servire immediatamente.

Insalata Condiglione
Fettucce con le cozze
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.