Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 4 persone: 380 g di fettucce o linguine, 1 kg di cozze, 20 pomodori ciliegini, 3 spicchi d’aglio, peperoncino, vino bianco secco, olio extra vergine di oliva, prezzemolo tritato, sale.

Lasciare le cozze a bagno in acqua fredda (meglio in frigo, se possibile) per qualche ora, poi eliminare le impurità esterne e saltarle in una padella amia con uno spicchio d’aglio e 2 cucchiai di olio extravergine. Lasciar raffreddare poi estrarre i molluschi, conservando il liquido di cottura che dà al piatto il caratteristico gusto di mare. Lavare e tritare un ciuffetto di prezzemolo. Lavare anche i pomodorini e dividerli in quattro parti, eliminando i semi e facendoli cuocere in un’ampia teglia antiaderente dove saranno stati leggermente rosolati un paio di spicchi d’aglio in camicia schiacciati con la lama di un coltello e un peperoncino piccante fresco. Appena i pomodorini cominceranno ad appassire, unire le cozze con un paio di cucchiai del loro liquido, spruzzare con mezzo bicchiere di vino bianco e farlo evaporare a fuoco alto. Regolare il sale e nel frattempo cuocere la pasta in acqua bollente salata; quando mancheranno due o  tre minuti alla cottura al dente, scolare la pasta e farla saltare un paio di minuti nella teglia con il condimento, cospargere di prezzemolo tritato e servire subito in tavola.

Linguine alla carbonara di gamberi e bottarga
Pescespada con olio profumato al limone
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.