Cosa bolle in pentola?

Il nostro “spacciatore” di pesce preferito ci ha fornito degli ottimi gamberi gobbetti dello Jonio che abbiamo parzialmente mangiato crudi e in parte cotti. Cosa fare con tutti i gusci e teste? Un’ottima bisque! E come consumarla prima della partenza? Abbiamo tenuto da parte dei gamberetti saltati con aglio e olio ed abbiamo cotto gli spaghettini direttamente nella bisque, condendoli poi con i gamberetti: un connubio ideale!

Ingredienti per 4 persone: 350 g di spaghettini Carla Latini, teste e carapaci di circa 1 kg di gamberetti, 500 g di gamberetti mondati, due spicchi d’aglio, olio extravergine di oliva, 1 peperoncino piccante, prezzemolo, sale.

Preparare la bisque secondo le indicazioni date, ottenendone circa 1 l e mezzo. Filtrarla, scaldarla e portarla a bollore, salare e versarvi gli spaghettini, mescolandoli con delicatezza. Rosolare l’aglio sbucciato e leggermente schiacciato insieme ad un peperoncino tagliato a metà in 4-5 cucchiai d’olio extravergine insieme ad i gamberetti puliti.

Se necessario aggiungere ancora due cucchiai di acqua calda alla pentola dove si cuociono gli spaghettini, finché il liquido sia ben assorbito, poi unire i gamberetti ed il loro condimento, un filo di olio extravergine a crudo, mescolare bene e servire in tavola, con del prezzemolo tritato.

Enjoy!!

Spaghettino Carla Latini con gamberetti, cotto nella bisque

Spaghettino Carla Latini con gamberetti, cotto nella bisque

Linguine di farro con cozze, vongole, polpa di ricci e bottarga di muggine
Seppie e peperoni piccanti
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.