Cosa bolle in pentola?

Molti di noi conoscono lo tzatziki, il babaganoush e altre salse di origine greca o mediorientale a base di verdure e yoghurt: perché non prepararne una a base dell’oro rosso della Puglia, i pomodori rossi? In questa stagione si mettono sottolio per essere poi consumati come gustoso antipasto e che in inverno si inseriscono in sughi di pesce o in altri piatti per rafforzare il gusto dell’estate.

Vivendo in zone calde, i pomodori sammarzano si possono far asciugare direttamente in casa, tagliati a metà, con un pizzico di sale ed il calore del sole a fare il grosso del lavoro, ma noi che viviamo in latitudini dove è l’umidità a farla da padrona, rischiamo di rovinare il frutto del lavoro! Allora approfittiamo delle vacanze estive per acquistare pomodori secchi che potremo utilizzare per tutti i nostri piatti, o quasi.

Ingredienti per una decina di persone: 12 mezzi pomodori secchi, 150 g di yoghurt greco colato, 1 spicchio d’aglio piccolo, mezzo bicchiere di aceto di vino bianco, mezzo peperoncino fresco, olio extravergine di oliva, un pizzico di sale se necessario.

Innanzitutto sbollentare i pomodori secchi in 2 bicchieri d’acqua e l’aceto per 3 minuti, poi scolarli e lasciarli asciugare su un panno pulito per una ventina di minuti. Tagliarli a striscioline e inserirli nel bicchiere del frullatore ad immersione con lo spicchietto d’aglio, 4 cucchiai di olio extravergine, il peperoncino ed un paio di cucchiai di yoghurt.

Frullare fino ad ottenere una crema non troppo liscia ed aggiungere al composto il resto dello yoghurt, mescolando con cura. Assaggiare e regolare il sale poi dividere in un paio di ciotoline. Servire con crostini di pane tostato insieme ad un calice di bollicine.

Enjoy!!

Spalmino Opinel

Salsa cremosa ai Pomodori secchi e Yoghurt

Salsa cremosa ai Pomodori secchi e Yoghurt

Tartare di Fassona su crumble di taralli e datterini gialli
Capasanta con crostino all’avocado
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.