Cosa bolle in pentola?

Questa versione di un risotto ideato anni fa da Igor Macchia, chef stellato del ristorante piemontese La Credenza, sempre attuale e molto gradito! Il contrasto cromatico ed il gusto intenso ne fanno uno dei miei preferiti.
Ingredienti per 5 persone: 380 g di riso Carnaroli autentico, 3 peperoni rossi, 1 cipolla, 2 gambi di sedano 1 o 2 carote, 1 scalogno, prezzemolo, basilico, maggiorana freschi, 2 cucchiai di pistacchi, vino bianco secco, olio extravergine di oliva, sale e pepe in grani.
Mondare sedano, carota, cipolla e scalogno e bollire i primi tre in 1 l. e ½ di acqua salata per mezzora. Filtrare e tenere da parte il brodo vegetale. Cuocere i peperoni appena unti di olio extravergine in forno per 45 minuti a 180°C, raffreddarli, eliminare i semi, spellarli, salarli e frullarli con olio extravergine e un poco del liquido dei peperoni. Tenere da parte la crema ottenuta. Mondare lo scalogno e cuocerlo per una ventina di minuti in circa 1 l. di brodo vegetale, poi frullare. Preparare il risotto: tostare il riso in olio extravergine, sfumare con ⅓ di bicchiere di vino bianco, poi aggiungere poco alla volta gli scalogni frullati con il brodo vegetale e verso fine cottura mantecare con la crema di peperoni fino a portare a cottura il riso. A fine cottura spegnere il gas, aggiungere un cucchiaio di burro, il parmigiano grattugiato, mescolare bene e decorare con la salsa ottenuta frullando le erbe aromatiche insieme ad olio extravergine e un pizzico di sale e qualche pistacchio tagliato grossolanamente.

Per chi fosse interessato, di questa ricetta abbiamo anche pubblicato la versione video sul canale YouTube de La Signora dei Fornelli!
Enjoy!!

Riso Carnaroli autentico con peperoni rossi e salsa alle erbe aromatiche

Riso Carnaroli autentico con peperoni rossi e salsa alle erbe aromatiche

Biscotti al caffè espresso per Taste of Milano
Penne rigate alla patata viola con ragù di agnello
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.