Cosa bolle in pentola?

Un antipasto gustoso, ma anche un modo per essere sostenibili e contro gli sprechi, perché se c’è una cosa che non sopporto è veder gettare il cibo: si pensa sempre a chi non ne ha e fa davvero fatica a procurarselo! E chi mi conosce bene questa cosa la sa, sono quella che propone sempre di finire un piatto portato in tavola, o lo mette da parte per il giorno successivo col rischio di diventare ripetitiva. Oggi ho preparato delle quiches per una cena importante ed avevo preparato troppa pasta brisé, poi in frigo c’era del Taleggio DOP, dell’ottimo prosciutto cotto, una patata già sbucciata e la crema royale delle tortine salate. Una preparazione velocissima, ecco la mia proposta!

Ingredienti: 200 g di pasta brisé fatta in casa, 150 g di prosciutto cotto tagliato a cubetti, 80 g di Taleggio tagliato a cubetti, 1 patata, crema royale preparata con 2 uova e 100 ml di panna fresca, sale, pepe nero in grani e noce moscata.

Si stende la pasta brisé (se preparata al momento deve prima riposare in frigo per mezzora) fra due fogli di carta forno, uno dei quali inumidito e strizzato, ad uno spessore di 2 mm. Si possono preparare tante quiches monoporzione oppure una grande da suddividere. Stendere nella teglia dalla parte della carta inumidita per farla ben aderire alla tortiera e forare con l’apposito attrezzo o con i rebbi di una forchetta, poi cospargere con i cubetti di prosciutto, alternandoli a quelli di Taleggio. Si prepara la crema royale battendo appena le uova con la crema di latte, sale, noce moscata e una macinata di pepe. Coprire con le fettine di patata lessate e ricoprire con la crema. Infornare in forno preriscaldato a 180° e cuocere per 35 minuti; servire tiepida accompagnata da un’insalatina fresca a piacere.

Enjoy!!

Quiche Lorraine con Taleggio DOP e patate

Quiche Lorraine con Taleggio DOP e patate

Quiche Lorraine con Taleggio DOP e patate

Quiche Lorraine con Taleggio DOP e patate

Spaghetti al farro con vongole veraci e bottarga
Asparagi con salsa bolzanina alle uova
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.