Cosa bolle in pentola?

Da Pasqua a fine maggio, quando gli asparagi e le uova sono più buoni, per accompagnare gli asparagi siano essi verdi pugliesi, campani o di Altedo o bianchi di Badoere, Castelfranco o Terlano o quelli rosa di Cantello, mi piace proporre questa semplice salsina, in alternativa al solito uovo sodo! La salsa bolzanina, o Bozner Soße è un condimento nato in Alto Adige, e diffuso anche in Trentino.

Ingredienti per 4 persone: 600 g di asparagi, 2 uova, 5-6 cucchiai di olio extravergine di oliva, 1 cucchiaio di aceto di vino bianco o di mele, 1 cucchiaio di senape di Digione, sale.

Mondare gli asparagi della parte terminale legnosa del gambo, lavarli e raschiarne la base. Metterli con le punte in alto in una pentola alta e stretta, in modo che restino fuori dall’acqua.

Coprire e lessare per 10 minuti in acqua salata, con una noce di burro. Nel frattempo bollire le uova per 7 minuti dal bollore, raffreddare e sgusciarle. Preparare la salsa, tritando le uova rassodate e amalgamandole con l’aceto, la senape e l’olio, quindi aggiustare il sale. Nel caso si preferisca una consistenza più liscia, frullare la salsa e passarla al setaccio.

Scolare gli asparagi e lasciarli sgocciolare bene, poi sistemarli in piatto da portata, versare la salsa sugli asparagi e serviteli a temperatura ambiente.

Enjoy!!

Asparagi con salsa bolzanina alle uova

Asparagi con salsa bolzanina alle uova

Quiche Lorraine con Taleggio DOP e patate
Hummus di ceci neri delle Murge al timo
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.