Cosa bolle in pentola?

Cosa capita quando vengono richiesti dei piatti con caratteristiche particolari, siano essi richiesti per una dieta, per allergie e/o intolleranze? In questi casi il menù viene elaborato ad hoc, con particolare cura, e talvolta il risultato sono delle chicche che vale la pena diffondere fra gli amici de La Signora dei Fornelli!

È il caso di queste polpettine di pollo, senza uovo, senza latticini né glutine che sono piacevolmente appetitose e adatte a qualsiasi buffet oltre che come piatto da portare in tavola, magari accompagnato da una salsina.

Ingredienti per 20-25 polpettine: un petto intero di pollo oppure l’equivalente peso di tacchino (600 g circa), 10 g di radice di zenzero, un cipollotto di Tropea, basilico, prezzemolo ed origano freschi, sale e pepe bianco in grani; per panare sesamo nero; olio di arachide per friggere.

Con l’aiuto di un robot da cucina tritare il pollo ridotto in cubetti, insieme al cipollotto mondato e alla radice di zenzero pelata. Unire le erbe aromatiche e condire con sale e una macinata di pepe. Formare delle polpettine, aiutandosi con un cucchiaio per dosare il gelato inumidito, e passarle nei semi di sesamo neri (ma a piacere possono essere quelli bianchi o quelli tostati).

Riscaldare l’olio di arachide in un pentolino alto (va bene quello da 16 cm di diametro) ed inserirvi 6-7 polpettine per volta, per non abbassare troppo la temperatura dell’olio. Una volta che vengono a galla, estrarle col “ragno” e disporle sulla carta paglia per farle scolare bene dall’olio.

Servire accompagnando con dell’insalata misticanza oppure con una buona salsa di pomodoro o di peperone.

Enjoy!!

Polpettine di pollo allo zenzero

Polpettine di pollo allo zenzero

Crema al mascarpone con cantucci al Vin Santo
Pasticcio di lasagne ai funghi finferli e porcini
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.