Cosa bolle in pentola?

L’Hotel Cenobio dei Dogi di Camogli ha lanciato un originale concorso fra foodblogger, chiedendo di creare una ricetta originale con ingredienti liguri e premiando la migliore con un soggiorno al mare! Questa è la mia proposta per #unochefsulmare: ingredienti di mare, profumi liguri, pasta di grande qualità… allora incrociamo le dita!

Ingredienti per 4 persone: 200 g di Pàche del pastificio Felicetti, 250 g di merluzzo fresco (o baccalà dissalato), 200 g di gamberetti sgusciati, 1 spicchio d’aglio, 2 dita di vino bianco secco, 2 patate lessate piccole, 3 zucchine, basilico, timo, olio extravergine ligure di olive taggiasche, sale al basilico, sale, pepe bianco in grani.

Diliscare con attenzione il filetto di merluzzo e rosolarlo con i gamberetti in un filo d’olio di olive taggiasche e uno spicchio d’aglio in camicia leggermente schiacciato. Sfumare con 2 dita di vino bianco, farlo evaporare, salare e spegnere. Nel frattempo, lessare per 10 minuti le Pàche, cioè molto al dente, scolarle e metterle in una terrina con un filo d’olio extravergine. Tagliare le zucchine a julienne e saltarle in una padella con 1 cucchiaio d’olio extravergine e un pizzico di sale al basilico finché siano tenere. Schiacciare le patate ed unirle a merluzzo e gamberetti tritati a coltello, regolare sale e pepe e farcire le Pàche con questo composto. Tenerle in caldo. Frullare le zucchine con le erbe aromatiche, 4 cucchiai di olio di olive taggiasche, aggiustare sale e pepe e disporre la coulis a specchio sul piatto, sistemando 5 Pàche ed erbe aromatiche per ricordare gli ingredienti.

Enjoy!!

Pàche Felicetti con merluzzo e gamberetti su coulis di zucchine al timo e basilico

Pàche Felicetti con merluzzo e gamberetti su coulis di zucchine al timo e basilico

La Ristorazione Professionale a HOST
I territori rurali della provincia di Cosenza: cultura, natura, prodotti tipici ed artigianato.
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.