Cosa bolle in pentola?

Termina con questo prodotto Valbona, una crema di radicchio tardivo di Treviso, il contest fra le scuole di cucina che anno partecipato grazie al magazine Frigo Tastemaker. Ringrazio per la ricetta il nostro allievo Alessandro!

Da sempre appassionati al radicchio, un prodotto molto eclettico, che si utilizza per primi, secondi e antipasti, la crema è stata una piacevole sorpresa, abbiamo anche provato ad inserirla nei ravioli con della ricotta, ma questo antipasto veloce è quanto di più adatto al gusto di tanti italiani che non amano particolarmente il suo sapore leggermente amarotico!

Ingredienti per 8 persone: un rotolo di pasta sfoglia rotondo, crema al radicchio rosso Valbona, pancetta stufata tagliata a fette sottili, provola affumicata a dadini, un uovo sbattuto, semi di papavero.

Stendere la pasta sfoglia su un ripiano e tagliarla in 8 spicchi uguali. Partendo dall’estremità più larga di ciascuno spicchio, stendere la fettina di pancetta tesa stufata e sopra qualche dadino di provola affumicata. Aggiungere mezzo cucchiaino di crema di radicchio di Treviso e arrotolare partendo dal lato più largo fino ad arrivare alla punta. Chiudere le estremità e pennellare con l’uovo, cospargere con qualche seme di papavero, poi infornare in forno preriscaldato a 190° per una dozzina di minuti.

Enjoy!!

Mini brioches al radicchio rosso di Treviso

Mini brioches al radicchio rosso di Treviso

Rotolini di melanzane con formaggio spalmabile light Arla
Una speciale cheesecake per Arla
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.