Cosa bolle in pentola?

Questi pregiati fagioli secchi vengono dall’Abruzzo e li ho conosciuti tramite la vulcanica Francesca Petrei Verrigni, titolare con il marito dell’omonimo Pastificio Rosetano, in prima linea nella commercializzazione del prodotto. Presto questo saporito fagiolo dalla buccia tenera, ora organizzato in un Consorzio, otterrà il marchio di tutela per sottolineare l’importanza di questo prodotto nella cultura agricola abruzzese!

Ingredienti: 2 moscardini di grandezza media (circa 700 g in totale), 250 g di fagioli secchi Tondino del Tavo, 2 gambi teneri di sedano bianco, 1 cipollotto rosso di Tropea, 1 cucchiaio di capperi dissalati, olio extravergine di oliva, pepe nero in grani, 1 foglia d’alloro, 1 scalogno piccolo, una decina di rametti di prezzemolo, il succo di mezzo limone.

La sera precedente l’utilizzo immergere i fagioli in abbondante acqua fresca e lasciarveli per 12 ore, poi lessarli partendo da acqua fredda, dopo averli sciacquati, per 1h e mezza circa, o finché risultino teneri. Preparare l’acqua per lessare i moscardini mettendo in acqua fredda l’alloro, qualche grano di pepe, i gambi del prezzemolo e lo scalogno tagliato a metà. Dopo 20 minuti aggiungere anche i moscardini mondati e lasciarli cuocere per mezzora circa, finché inserendo i rebbi di una forchetta nella parte più spessa di un tentacolo, affondino senza intoppi. Raffreddare nell’acqua di cottura e poi tagliare a pezzi. In una ciotola assemblare gli ingredienti, unendo il cipollotto tagliato a rondelle piccole, i gambi di sedano, i capperi ed i fagioli lessati. Condire con dell’ottimo olio extravergine, una spruzzata di succo di limone, il prezzemolo tritato e una generosa macinata di pepe e servire a tavola in una terrina .

Enjoy!!

 

Insalata di moscardini con fagiolo Tondino del Tavo

Insalata di moscardini con fagiolo Tondino del Tavo servito in una terrina Wald

Spaghetti al nero di seppia con baccalà e pomodorini gialli
Carnaroli integrale Riserva San Massimo con crostacei e tonno
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.