Cosa bolle in pentola?

Parte sabato la due giorni dei vini rosati, l’edizione numero 5 di Roséxpo, il salone internazionale dei vini rosati, promosso a Lecce da deGusto Salento, l’associazione dei produttori del Negroamaro, che quest’anno punta già al successo, con 264 etichette, 177 aziende, 5 consorzi, 7 grandi distributori, 14 regioni italiane coinvolte, 31 etichette straniere, dalla Francia alla Slovenia, da Israele al Libano e ancora dalla Georgia al Portogallo; quattro seminari con focus su Champagne, Provenza, Trentodoc e Lambrusco.

«Perché parlare ancora di rosati? Perché in questo momento il trend di vendite è in crescita – sostiene Ilaria Donateo, presidente di deGusto Salento e direttore di Roséxpo – Negli Stati Uniti, secondo un’indagine della Nielsen, ad aprile dello scorso anno quella dei rosati è stata tra le categorie di vini più attrattive e accattivanti, segnando un +53% nelle vendite e anche in Italia c’è un fermento in al senso. Fino a qualche anno erano le donne a preferire i vini rosati, oggi, invece, è una passione trasversale».

Rosexpo 2017

Rosexpo 2017

L’apertura dei lavori è prevista per sabato 23 giugno alle 16,30 con un confronto sul tema “Il vino rosato visto oltreoceano”, al quale prenderanno parte esperti internazionali, giornalisti ed i delegati dei consorzi di Tutela di Bardolino, Valtènesi, Vini d’Abruzzo, Castel del Monte e Salice Salentino e Trentodoc insieme ad ospiti autorevoli.

MASTERCLASSS. Quattro i seminari previsti per l’edizione numero 5 del salone internazionale dei vini rosati. Nelle sale del Castello Carlo V di Lecce protagonisti della prima giornata saranno gli champagne in un seminario condotto da Francesco Muci, responsabile per la regione Puglia della guida Slow Wine, durante il quale sarà possibile degustare le grandi maison dello champagne, Veuve Clicquot, Louis RodererLaurent Perrier, Jean Gosset, Vranken Demoiselle, tutti rigorosamente declinati nella versione rosé.

La seconda giornata dei lavori focalizza l’attenzione sull’Italia, con un focus sul Trentodoc e sui rosati di montagna delle Dolomiti. Infine per concludere l’esperienza sui rosati sarà Maura Gigatti, miglior sommelier del Lambrusco 2016, a condurre un seminario su un vitigno non sempre valorizzato, ma che nella sua versione rosé riesce ad esprimersi con punte di altissimo interesse.

#OGGIROSE’

Il primo venerdì dell’estate è rosa. I consorzi di tutela del Chiaretto di Bardolino, Valtènesi, Cerasuolo d’Abruzzo, Castel del Monte e Salice Salentino, in collaborazione con deGusto Salento, a margine dell’impegno per la valorizzazione del vino rosato autoctono italiano, presentano #oggirosé. Venerdì 22 giugno 2018 l’Italia si colorerà di rosa con una serie di aperitivi, cene e degustazioni che vedranno coinvolte cantine, enoteche, wine bar e ristoranti di tutta la penisola.

Info: https://oggirose.it/

Rosexpo 2017 - Interno Castello Carlo V - Lecce

Rosexpo 2017 – Interno Castello Carlo V – Lecce

Ingresso 10 €, cauzione bicchiere 5 €. Masterclass a pagamento, info su www.rosexpo.it

Linguine aglio e prezzemolo con mazzancolle e pomodori ciliegini di Pachino IGP
Pollo thai al curry verde
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.