Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 4 persone: 250 g di cous cous di farro integrale precotto medio, 250 ml di brodo di verdure aromatizzato con curry, un mazzo di asparagi, mezzo kg di piselli freschi, 1 kg di fave fresche, 2 cipollotti rossi, Worcestershire sauce, pepe nero in grani, olio extravergine di oliva, sale.

Sgranare i piselli e le fave e bollirli separatamente in acqua salata, poi togliere la pellicina alle fave: sarà un lavoro lungo e noioso, ma ne guadagnerà in dolcezza tutto il piatto! Disporre il cous cous in una ciotola capiente. Portare il brodo leggermente salato a bollore ed aromatizzarlo con il curry, spegnere e versarlo sul cous cous, insieme a una decina di cucchiai di olio extravergine e  pepe macinato al momento. Coprire con una pellicola e lasciar raffreddare. Nel frattempo mondare gli asparagi con l’ausilio di un pelapatate e tagliandoli a cubetti. Tenere da parte le punte più belle per guarnire i piatti. Affettare i cipollotti, inclusa la parte verde sana e scottarli in una padella antiaderente con un velo d’olio e un paio di cucchiai di brodo vegetale, aggiungervi gli asparagi a pezzetti e cuocere per qualche minuto, lasciando gli asparagi croccanti. Sbollentare separatamente le punte in acqua salata e tenere da parte. Indossare dei guanti leggeri e sgranare il cous cous, aggiungendo le verdure e regolando sale e pepe. Alla fine condire con Worcestershire sauce, mescolare ancora e lasciar riposare per insaporire gli ingredienti. Disporre sui piatti con un coppapasta dal diametro di 9-10 cm e decorare con le punte di asparagi.

Pier 52, il ristorante che corona un sogno
Chic & Go in Piazza Virgilio a Milano
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.