Cosa bolle in pentola?

La carne della rana pescatrice, o coda di rospo, è quanto di più delicato si possa trovare fra i pesci, a parere personale, naturalmente! La conformazione con lo scheletro osseo, senza la presenza delle spine e la polpa soda che ricorda i crostacei, la rende gradita a molti. Molte sono le ricette con la pescatrice presenti sul sito La Signora dei Fornelli, ma ancora non avevo parlato di questi deliziosi bocconcini, avvolti con un gustoso bacon, che può essere sostituito da un ottimo lardo nostrano.
Ingredienti per 4 persone: 500 g di coda di rospo, una decina di fettine di bacon o lardo, qualche rametto di timo, olio extravergine di oliva, pepe bianco in grani, fiocchi di sale.
Tagliare la polpa in bocconcini di 3-4 cm, condirli con pepe, foglioline di timo e qualche fiocco di sale. Disporli sul tagliere e avvolgerli con le fettine di bacon o, in alternativa, di lardo. Scaldare una padella antiaderente, versarvi 2 cucchiai di olio con qualche fogliolina di timo e rosolarvi i bocconcini di pescatrice per qualche minuto, rigirandoli un paio di volte.
A cottura ultimata, servire caldi con un’insalatina fresca o con dei broccoli saltati.
Enjoy!!

Bocconcini di rana pescatrice bardati al bacon e profumati al timo

Bocconcini di rana pescatrice bardati al bacon e profumati al timo

Insalata di baccalà con verdure grigliate sottolio
Mini cake alla mortadella
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.