Cosa bolle in pentola?

Recentemente in Italia il consumo di uova sta crescendo molto, vista la possibilità di consumare un alimento proteico a basso costo. La Signora dei Fornelli ha deciso di celebrare questa ricorrenza molto americana principalmente perché l’uovo dà un apporto proteico pari o uguale a quello della carne, ed un impatto ambientale molto inferiore, a patto che le galline siano allevate a terra e cresciute in condizioni ottimali per la loro salute.

Ingredienti per 4 persone: 4 uova freschissime, la parte verde di 2 cipollotti, 150 g di piselli surgelati, 50 g di burro salato, Parmigiano Reggiano, mezzo bicchiere di aceto di vino bianco, olio extravergine di oliva, sale e pepe bianco in grani.

Lavare la parte bianca dei cipollotti e lessarla per 10 minuti in acqua salata. Estrarre con un ramaiolo e nella stessa acqua lessare i piselli senza scongelarli, finché teneri. Nel bicchiere del frullatore ad immersione ridurre piselli e metà dei cipollotti in crema, con qualche cucchiaio di acqua di cottura e 4-5 cucchiai d’olio extravergine. Regolare sala e pepe. Poco prima del servizio, preparare un pentolino con 3 bicchieri di acqua salata e l’aceto. Poco prima del bollore, aprire un uovo alla volta in una ciotola, creare nell’acqua un vortice con un cucchiaio e versarvi l’uovo. Tenere il bollore medio ed aiutarsi con un cucchiaio: in questo modo l’albume si avvolgerà intorno al tuorlo senza alcun problema. Sobbollire a fiamma bassa per 2-3 minuti, per far cuocere bene l’albume ma mantenere il tuorlo liquido. Raccogliere delicatamente l’uovo con un ramaiolo e disporre su un piatto coperto da carta da cucina. Ripetere l’operazione per tutte le uova poi impiattare disponendo al centro del piatto due cucchiai di crema di piselli, l’uovo sopra, 2 cucchiai di burro salato fuso e Parmigiano grattugiato a piacere. Terminare con un pizzico di pepe macinato al momento e servire immediatamente.

Pennucce integrali con broccoli, gamberi e condimento cipolle e mandorle
Tortilla de patatas – frittata di patate
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.