Cosa bolle in pentola?

La cucina svedese offre una varietà di preparazioni che per l’antipasto della vigilia del nuovo anno ci siamo divertiti a fare nostre, con le dovute varianti personali… questa torta di funghi era una quiche ma che è diventata qualcosa di diverso, sempre con un ottimo, golosissimo risultato!

Torta di funghi dalla Svezia

Torta di funghi dalla Svezia

Ingredienti: una confezione di sfoglia pronta rettangolare, 350 g di funghi misti mondati, 200 g di funghi carboncelli, 200 ml di crème fraiche (panna acida), 50 ml di panna fresca, 2 scalogni, 4-5 noci, 50 di Parmigiano Reggiano, un albume e un tuorlo, timo, prezzemolo, erba cipollina, maggiorana freschi, una noce di burro chiarificato, sale e pepe nero in grani.

Mondare ed affettare sottili gli scalogni e farli stufare con il burro chiarificato e 5 cucchiai di acqua in una padella. Tagliare a pezzi i funghi lavati velocemente ed asciugati con un panno pulito, poi aggiungerli allo scalogno e cuocerli per una decina di minuti, aggiungendo il sale a fine cottura. Lasciarli raffreddare e nel frattempo tritare le erbe aromatiche. Stendere la pasta in uno stampo grande da plum-cake, lasciando i lembi da entrambi i lati e bucare il fondo con i rebbi di una forchetta. Grattugiare il Parmigiano a scaglie grosse. Aggiungere ai funghi la crème fraiche, la panna, l’albume, le erbe tritate, le scaglie di Parmigiano ed i gherigli delle noci sminuzzati. Regolare sale e pepe, versare nello stampo e ripiegarvi sopra prima un lembo, poi l’altro, passandoli con un pennello bagnato con il tuorlo. Infornare in forno ventilato preriscaldato a 200° per 30 minuti, lasciar intiepidire e sformare su un piatto da portata.

La Svamptarte, una ricetta svedese!

La Svamptarte, una ricetta svedese!

Panettone gastronomico ai 6 cereali con pesce affumicato
Petto di pollo all’arancia di Sicilia
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.