Cosa bolle in pentola?

Dopo Caseus Veneti, mi è tornata la passione per i formaggi stagionati, che solitamente durante l’estate abbandoniamo, a favore dei meravigliosi latticini pugliesi! Un po’ di Puglia, però, si è inserita nel nostro piatto, la pasta è prodotta da un piccolo pastificio artigianale, il Pastificio Del Duca, di Parabita in provincia di Lecce, alle spalle di Gallipoli. Quest’azienda è gestita da Daniele e Gabriella, che definirei lo Yin e lo Yang, quanto lui è vulcanico e creativo, tanto la moglie Gabriella è posata e riflessiva: insomma una bella accoppiata, che regala alla loro azienda artigianale picchi di grande eccellenza!

Torchietti all cacao con fonduta di formaggio Asiago DOP

Torchietti all cacao con fonduta di formaggio Asiago DOP

Ingredienti per 6 persone: 500 g di Torchietti al cacao, 200 g di Asiago DOP stagionato mezzano, 50 ml di panna fresca, pepe di Sichuan in grani, una noce di burro, sale.

Mentre si attende il bollore dell’acqua salata, preparare la fonduta di Asiago DOP: in un pentolino fondere il burro e unirvi la panna, facendola ridurre appena, poi aggiungervi il formaggio Asiago stagionato mezzano e, servendosi di una frusta, farlo sciogliere. Alla fine, la fonduta risulterà cremosa senza essere troppo liquida. L’Asiago mezzano è un formaggio stagionato fra i 4 e 6 mesi, dal gusto saporito e personalità decisa. Va masticato lentamente sino a cogliere l’esplosione delle note aromatiche.

Versarvi la pasta al dente, un paio di cucchiai di acqua di cottura, regolare il sale se necessario e condire con una generosa macinata di pepe di Sichuan, un pepe cinese molto aromatico e poco piccante. Servire immediatamente.

Enjoy!!

Torchietti all cacao con fonduta di formaggio Asiago DOP

Torchietti all cacao con fonduta di formaggio Asiago DOP

Fusilloni di Gragnano con pomodoro schiattarisciatu salentino e ricotta forte
Vitello alla zurighese – Zürcher Geschnetzeltes
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.