Cosa bolle in pentola?

Per Natale prepariamoci ad un’invasione di dolci e soprattutto di pandoro e panettone: chiunque verrà a trovarvi in queste feste vi porterà qualcosa ed alla fine saremo stufi di mangiare sempre le stesse cose!

Allora ecco La Signora dei Fornelli che vi viene in soccorso, proponendo una doppia versione di tiramisù, sia tradizionale al caffè, sia ai frutti rossi, più delicato, per “sgrassare”!

Tiramisù al pandoro in due versioni: tradizionale e ai frutti rossi

Tiramisù al pandoro in due versioni: tradizionale e ai frutti rossi

Ingredienti: un pandoro, 500 g di mascarpone, 4 uova, 150 g di zucchero per la base e, per la versione al caffè: 3 tazzine di caffè espresso o una moka da tre persone, mezzo cucchiaino di zucchero, a piacere due cucchiai di liquore al caffè, scaglie al cioccolato fondente per guarnire; per la versione ai frutti rossi: sciroppo di mirtilli, a piacere due cucchiai di liquore ai mirtilli, frutti di bosco per decorare.

Per comodità si può preparare un contenitore grande, da suddividere fra i vari commensali, visto che le nostre tavolate sono sempre strapiene, ma per una cena più elegante si potrà decidere per una monoporzione, servita in una coppetta di cristallo.

Preparare la crema al mascarpone montando i tuorli con lo zucchero finché diventino spumosi e quasi bianchi. Unire il mascarpone a cucchiaiate per amalgamarlo bene e, separatamente, montare 2 albumi a neve ferma. Unirli al composto delicatamente, con una spatola, con movimenti dal basso verso l’alto.

Dividere il pandoro a metà e rimetterne una nel sacchetto per evitare che si asciughi. Eliminare il fondo, spesso un po’ troppo cotto, e tagliare delle fette di mezzo cm partendo dalla base. Disporre sul fondo del contenitore un velo di crema al mascarpone e sistemarvi sopra le fettine di pandoro in un solo strato. Bagnare con il caffè oppure lo sciroppo al mirtillo (ne serviranno 2-3 cucchiai a persona), poi ricoprire con la crema al mascarpone. Disporvi sopra un altro strato di pandoro, bagna e crema, poi decorare il tiramisù al caffè con scaglie di cioccolato e quello ai frutti rossi con quelli che preferite.

Tenere in frigo per qualche ora ben sigillato con la pellicola e servire fresco.

Enjoy!

Tiramisù al pandoro in due versioni: tradizionale e ai frutti rossi

Tiramisù al pandoro in due versioni: tradizionale e ai frutti rossi

Tortine con funghi e salsiccia piccante
Rotolini di melanzane con formaggio spalmabile light Arla
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.