Cosa bolle in pentola?

Ingredienti: 1 kg circa di albicocche mature ma non troppo tenere, 100 g di burro, 90 g di zucchero semolato, 300 g circa di pasta brisé.

Lavare, tagliare a metà e denocciolare le albicocche. Nel frattempo accendere il forno a 175°. In una padella dal diametro di 26 cm, che possa essere trasferita in forno, fondere il burro ed aggiungere lo zucchero, fino a farlo diventare una schiuma dorata. Disporvi le albicocche, con la parte tagliata verso il basso e farle cuocere 5 minuti, poi rigirarle, in modo che la parte tagliata sia verso l’alto. Continuare la cottura per altri 5 minuti e togliere dal fuoco. A questo punto stendere sopra le albicocche la pasta brisé ben stesa, “rimboccando” con attenzione tutto intorno alle albicocche. Inserire in forno e cuocere per mezzora finché la superficie cominci a dorare. Spegnere il forno e far riposare il dolce 5 minuti, poi coprire la padella con un piatto di servizio e, utilizzando dei guanti da forno, rivoltare con decisione la padella sul piatto: la Tarte Tatin si può gustare tiepida, accompagnata con del gelato, oppure a temperatura ambiente, guarnita con lamelle o granella di mandorle.

Il mio Babaganoush
Riso, Patate e Cozze Tiella pugliese
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.