Cosa bolle in pentola?

In collaborazione e con il sostegno di Microsoft Italia, PR.ALI.NA (Produzione ALImenti NAturali) di Melpignano (LE) ha organizzato un evento online il 12 giugno per promuovere i suoi prodotti e farli conoscere ad un pubblico più vasto, presentando “Puglia Experience – L’APERITIVO BIODIVERSO”, un evento digitale realizzato grazie alla piattaforma di collaborazione Microsoft Teams che ha permesso agli ospiti di scoprire un aperitivo sano, gustoso e Made in Puglia.

L’eccellenza gastronomica salentina esporta i suoi sughi, salse e vellutate in 24 Paesi e durante la quarantena ha ideato una nuova formula digitale per promuovere i sapori della tradizione pugliese in tutto il mondo senza doversi spostare da casa. Partner la cantina tarantina Varvaglione di Leporano con il suo rosato di Primitivo Idea, l’ultimo nato.

Partner la cantina tarantina Varvaglione di Leporano con il suo rosato di Primitivo Idea, l’ultimo nato.

La partecipazione mia e di altre colleghe blogger è consistita nella realizzazione di 2 ricette ideate da Pietro Caroli, contitolare della Trattoria Trippa di Milano, utilizzando le preparazioni di PRA.LIN.A.

Brindisi evento online 12 giugno

Brindisi evento online 12 giugno

Questa è la ricetta della tartare, che abbiamo tagliato rigorosamente a coltello e condita in modo personalizzato, servita sulla deliziosa crema di cicerchie e pomodori secchi.

Il rosato Idea, da vino Primitivo di Manduria, ha un buon corpo e buona struttura e, forse complice il vitigno, è davvero un Signor Rosato. Al naso si distinguono bene melagrana e lamponi, fiori estivi, con un sentore iodato sul finale che rimarca la vicinanza col mare da cui trae beneficio. Con Idea, la tartare di vitello è un ottimo banco di prova: pur con i suoi aromi intensi, il cappero e la paprika affumicata, Idea tiene il confronto molto bene.

Idea, rosato di Primitivo

Idea, rosato di Primitivo

Ingredienti per 3 persone: 300 g di sottofesa di vitello, un cucchiaio di capperi sottosale, un paio di rametti di timo, un cipollotto, paprika affumicata, sale, pepe di Sichuan, olio extravergine di oliva.

Tartare di vitello su crema di cicerchie e pomodori secchi Pralina

Tartare di vitello su crema di cicerchie e pomodori secchi Pralina

Tagliare la carne a fettine sottili, poi ridurla in striscioline e infine in cubetti molto piccoli. Versarli in una boule, condire con un cucchiaio abbondante di capperi dissalati tritati a coltello, con il cipollotto, inclusa la parte verde, sempre tritato a coltello, con una generosa macinata di pepe di Sichuan, un cucchiaio di paprika affumicata e un paio di cucchiai di olio extravergine.

Mescolare bene e lasciar marinare in frigo, coperto da una pellicola a contatto.  Poco prima di servire, disporre in ciascun piatto ⅓ del vasetto di crema di cicerchie e pomodori secchi di PRALINA, lasciandola a temperatura ambiente o scaldandola leggermente nel microonde. Disporre un anello di acciaio e dosarvi la tartare, cospargerla di paprika affumicata e servire, accompagnando con un calice di rosato Idea!.

Enjoy!!

Conchiglie al nero di seppia con asparagi e bottarga di muggine
Fagottini ripieni di crema di fave e cicorie per l’evento PRA.LI.NA.
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.