Cosa bolle in pentola?

La recente apertura del ristorante Hortus nel quartiere giardino del Milanino, pochi km a nord di Milano ha rivoluzionato il modo di mangiare fuori casa nel nostro piccolo centro, proponendo sapori e ingredienti solitamente trascurati o sconosciuti, tanto da attirare anche clienti da Milano, Monza o dai dintorni. Inoltre, con una delicatezza rara, la proprietà ha coinvolto ragazzi della locale Associazione Sorriso a collaborare nel servizio ed in cucina. La cuoca vegetariana titolare del ristorante e mamma di 4 ragazzi, è supportata da uno chef vegano che condivide la sua esperienza proponendo piatti molto interessanti e gustosi.

Anche per noi il ristorante Hortus è stata una vera sorpresa: vorrei sottolineare che non amo particolarmente il vegetariano, preferisco la cucina tradizionale, magari ben rivisitata. Ma qui si tratta di materie prime sceltissime, di una cucina attenta al gusto oltre che alla presentazione, di una cura particolare alla persona, al cliente, che viene “accompagnato” in questa esperienza con attenzione e gentilezza. Per caso siamo capitati nella giornata del menu a base di mela e la nostra sorpresa è stata che tutte le pietanze proposte erano non solo ottime, ma anche molto originali e saporite, e di sicuro ripeteremo l’esperienza, magari con amici appassionati, per diffondere questa bella novità del territorio.

L’allestimento del ristorante, molto minimal ed essenziale, è curato nei dettagli, tutti i materiali scelti sono naturali o riciclati ed i fornitori sono stati selezionati fra chi lavora in modo sostenibile.

Cappuccino di zucca…con sorpresa!
Mousse di capperi e pomodori secchi: a summer memory!
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.