Cosa bolle in pentola?

Il riso semi-integrale Rosa Marchetti della Riserva San Massimo di Gropello Cairoli (PV) ha un profumo unico che si diffonde per la casa durante la cottura e si adatta a moltissime preparazioni, dal bollito, al pilaf, al risotto! L’unica accortezza è fare attenzione alla cottura, perché facilmente “scappa”, ma è una piccola fatica rispetto al gusto finale!

Stavolta parliamo di un risotto, il cui gusto bisogna ben bilanciare fra il dolce ed il saporito, ma assaggiate in cottura e ne sarete soddisfatti!!

Ingredienti per 4 persone: 320 g di riso Rosa Marchetti, 2 scalogni, 3 pere, 250 g di taleggio DOP stagionato, vino bianco secco, brodo vegetale 1 litro circa, mandorle sbucciate e pelate, burro, 0,25 g di zafferano biologico, 3 cucchiai di zucchero, burro, olio extravergine, sale e pepe di Sichuan in grani.

Un paio d’ore prima della preparazione del piatto, mettere gli stimmi di zafferano a bagno in una tazzina di brodo caldo. Affettare gli scalogni sottili e rosolarli con olio extravergine in un pentolino, aggiungendo in un secondo momento un paio di cucchiai di brodo vegetale e cuocere per un quarto d’ora circa. Tenere il resto del brodo in caldo.

Sbucciare le pere, tagliarne 2 a cubetti e tenerle da parte. Versare il riso in una casseruola con 4 cucchiai d’olio extravergine, farlo tostare e sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco secco, poi iniziare la cottura aggiungendo il brodo vegetale, un mestolo alla volta, e lo scalogno rosolato. Unire i cubetti di pera e continuare la cottura aggiungendo il brodo caldo poco alla volta, tenendo presente che si tratta di un riso semi-integrale ed il tempo di cottura sarà un po’ più lungo di un classico risotto.

Nel frattempo tostare le mandorle in forno e ridurle in granella, poi scaldare una padella con lo zucchero e un cucchiaino di burro e quando comincia a fondere, versarvi un altro mezzo bicchiere di vino bianco. Tagliare la pera restante a spicchi e unirla al caramello e girarla un paio di volte. Quando il riso sarà quasi cotto, spegnere il gas e aggiungere 2 cucchiaini di burro, una macinata di pepe ed il taleggio sbucciato e tagliato a pezzi. Mescolare con energia per amalgamare il riso con gli altri ingredienti, poi aggiungere una generosa macinata di pepe di Sichuan, il brodo caldo con lo zafferano e mescolare ancora. Il riso dovrà risultare all’onda, morbido e profumato.

Guarnire i piatti con 1 o 2 spicchi di pera caramellata e la granella di mandorle tostata.

Enjoy!!

Sformati di topinambur con salsa di acciughe
Le madeleines? Le prepariamo salate!
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.