Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 6 persone: 4 peperoni rossi, 480 g di riso Acquerello Carnaroli, 3 scalogni, 500 ml di brodo di pollo, vino bianco secco, sale, pepe bianco macinato al momento, olio extravergine di oliva, burro, un mazzetto di prezzemolo, amido di mais, un cucchiaino di capperi, 4 acciughe sott’olio.

Cuocere i peperoni appena unti di olio extravergine in forno per 45 minuti a 180°C, raffreddarli, eliminare i semi, spellarli, salarli e frullarli. Recuperare il liquido dei peperoni e tenere da parte la crema ottenuta per mantecare il risotto. Mondare gli scalogni e cuocerli in acqua salata per 15 minuti, poi frullare. Preparare un risotto classico, tostando il riso in olio extravergine, aggiungendo gli scalogni frullati con l’acqua di cottura e utilizzando il liquido del peperone e brodo di pollo per portare a cottura il riso. Mantecare a fine cottura aggiungendo il passato di peperoni, un cucchiaio di burro e decorare con la salsa al prezzemolo, ottenuta frullandolo insieme ad olio extravergine, capperi ed acciughe, legata con amido di mais. La guarnizione dona sapidità al riso e va mescolata dal singolo commensale.

Da un’idea dello chef Igor Macchia del ristorante La Credenza.

Pomodori ripieni di pesce – Scrigno del pescatore
Intervista a Diego Rigotti, chef di Maso Franch, Giovio (TN)
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.