Cosa bolle in pentola?

Si è già molto parlato in rete del flash-mob che ha avuto luogo presso l’hotel The Hub di Milano, con la complicità di Carlo Vischi: è stato il primo mai organizzato in un albergo in Italia e uno dei pochi al mondo. Quello che personalmente mi ha molto stupita è stato il modo in cui tutto è cominciato: durante l’aperitivo, tra un finger food e un calice di Extra Brut Rosé di Cà Nova, nella hall e nel bar dell’albergo, i partecipanti ad una serata a tema sul peperoncino erano suddivisi in gruppetti a chiacchierare, ma già si capiva che qualcosa era nell’aria… Improvvisamente un violinista, novello David Garrett, ha cominciato a suonare le note di He’s a pirate, il tema di Hans Zimmer dal film Pirati dei Caraibi, e poco alla volta sono emersi danzando camerieri e cameriere di sala, e alla fine tutto lo staff dell’hotel, lo chef, cuochi, facchini, impiegati, receptionist, addetti booking, addetti alle pulizie, barman, ciascuno col suo strumento di lavoro, magistralmente diretti dal General Manager Fabio Messina. La sales manager, con la quale stavo chiacchierando, ha fatto improvvisamente uno scatto felino verso il gruppo per farsi afferrare in volo dal suo ballerino, poi la musica è cambiata in un lento waltzer viennese. Con la massima sintonia e complicità, la hall si è trasformata in una pista da ballo, sotto gli occhi divertiti e stupiti dei clienti presenti al momento e di tutti i food blogger e giornalisti convenuti per la cena. Gran finale con il pezzo dei Maroon Five Moves like Jagger.

La cena è stata organizzata dallo chef Sandro Mesiti, con la collaborazione di Sara Conforti, chef dell’Osteria del Vicario di Certaldo e di Rita Salvadori, toscana di Cecina, coltivatrice di peperoncini biologici e cuoca nella sua osteria specializzata in cucina vegetariana a base di peperoncino, col suo fido assistente Nicola.

I Triangolini croccanti di vitello in salsa “Erotica” come Amouse Bouche e un antipasto a base di Carne chianina cruda e peperoncino hanno preparato le bocche al crescendo di gusto e piccantezza: un’Insalata di Spaghetti Martelli con verdure piccanti e blu di pecora, cui erano accompagnate due ciotoline con la salsa di peperoncino più forte al mondo, il Naga Morich, e Medaglioni di Vitello in crosta rosa con Melanzane alla menta ed una Maionese all’Habanero. Anche il dessert, un Tortino di Ananas arrostito con Fragole padellate allo Scotch Bonnet ha fornito la giusta dose di piccante, ma ormai le nostre papille erano “provate”!!

 

www.peperita.it

Confettura di amarene
Tarte Tatin alle albicocche
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.