Cosa bolle in pentola?

Quando si parla di polpette pensiamo sempre al comfort food per eccellenza: polpette di carne prima di tutto, magari immerse in un’ottima salsa di pomodoro, ma anche di verdure, di ceci, di fave, di merluzzo e così via… Le ho provate quasi tutte, ma per preparare queste polpettine di sardine dovevo trovare pesce freschissimo!

Questa è la mia ricetta:

Ingredienti per 20 polpettine circa: 650 g di sardine intere, 3 cucchiai di Pecorino sardo DOP grattugiato, 2 albumi, 2 cucchiai rasi di pangrattato + altro per panare, 2 cucchiai di capperi di Pantelleria sottosale, 1 cucchiaio di pinoli, qualche rametto di prezzemolo, olio di arachide per friggere, sale, pepe nero in grani.

Sventrare le sardine eliminando la testa e la lisca poi lavarle e tamponarle con carta cucina. Mettere i capperi a bagno per un quarto d’ora circa, poi sciacquarli ed asciugarli. Lavare e tritare le foglie di prezzemolo, tostare i pinoli. Tagliare a coltello gli ingredienti su un tagliere, evitando il frullatore altrimenti l’impasto si trasforma in un blob informe, e raccoglierli in una boule, mescolandovi gli albumi ed il Pecorino grattugiato, una generosa macinata di pepe e appena un pizzico di sale (tutti gli ingredienti sono già sapidi!). Versare il pangrattato poco alla volta, per evitare che l’impasto diventi troppo duro, e formare delle polpettine appena più grandi di una noce. Rotolarle in altro pangrattato e friggerle in olio di arachide finché siano ben dorate e servire immediatamente, con un calice di ottimo prosecco!

Enjoy!!

Polpettine di sardine

Polpettine di sardine

Panna cotta al Parmigiano Reggiano con crumble di bacon e pinoli
Sformatini di zucca al rosmarino su fonduta di Gorgonzola DOP
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.