Cosa bolle in pentola?

Durante i mesi dedicati a Expo a Milano, nel periodo dedicato alle Marche, non poteva certo mancare Pasta di Montagna, una delle perle gastronomiche del Comune di Fano, in provincia di Pesaro.

Per questo motivo lo show-room Elica, in via Pontaccio 8 a Milano, ha ospitato il 27 e 28 maggio le prelibatezze del Pastificio Montagna che ha fatto assaggiare il meglio della sua pasta all’uovo, prodotto d’eccellenza dell’azienda.

L’esperienza e la passione della famiglia Montagna ha permesso infatti di riprodurre con tecnologie innovative un prodotto che conserva i sapori di un tempo e di ottenere la fragranza della sfoglia ruvida tirata a mano.

Alla base di tutto c’è una scrupolosa selezione delle materie prime, grani non OGM, accuratamente coltivati nelle terre di famiglia e un processo produttivo attento che consente di preservare inalterata la struttura di proteine e amidi, con una lavorazione totalmente a freddo.

In questa occasione Pasta di Montagna ha avuto anche un altro merito, quello di saper coniugare l’arte con il meglio della produzione agro-alimentare.

Durante la serata erano presenti infatti due artisti: una mostra di pittura di Gabriele Giacchi, che ha anche dipinto un murales sul portone d’ingresso del pastificio Montagna, e l’artista-scrittore per ragazzi John Betti che ha presentato le sue Carte da Gioco, un modo originale ed estroso per apprezzare la cucina italiana e scoprire i suoi segreti.

Il giovane chef Daniel Spaloghe ha dato il meglio di sé preparando gustosi manicaretti: pasticcio agli asparagi, sformato ai piselli, una deliziosa frittata di pasta, dei maltagliati con fagioli, delle classiche tagliatelle al sugo con burrata, e la Pasta di Montagna ha dato il meglio di sé!

Maltagliati con fagioli

Maltagliati con fagioli

La serata si è conclusa degustando un’altra specialità marchigiana, proprio di Fano, la Moretta, un liquore utilizzato per un ottimo caffè corretto.

Testo di Mariagrazia Francia

Moretta fanese

Moretta fanese

Gnocchi di patate con asparagi in due consistenze e pancetta croccante: un piatto per Cantine Aperte
I concerti di Villa Arconati, gli Einstürzende Neubaten ed una ricetta: Strudel di verdure e Bratwurst al Provolone Valpadana piccante DOP
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.