Cosa bolle in pentola?

Piatto della tradizione estiva familiare, mi sono accorta di non aver mai inserito la ricetta sul sito allora eccomi a riparare! Tra melanzane scure, le più diffuse, e quelle violette, preferisco le seconde, più saporite e con pochi semi che rendono indigeste le prime. In questo caso particolare, ho preparato delle monoporzioni, più eleganti e più semplici da suddividere, sempre che il numero dei commensali non vari rispetto al numero di tegliette previste.

Ingredienti per 8 persone: 4 melanzane viola, 500 g fiordilatte o mozzarella da pizza, 400 ml di passata di pomodoro, 2 o 3 pomodori pelati, 100 g parmigiano reggiano grattugiato, olio extravergine di oliva, olio di arachide per frittura, 1 spicchio d’aglio in camicia, olio extravergine, peperoncino, sale e pepe bianco macinato al momento.

Innanzitutto affettare sottili le melanzane e disporle a strati con sale grosso per farle spurgare, con un peso sopra; dopo un’ora circa disporle affiancarle su un canovaccio pulito e tamponarle. Nel frattempo scaldare l’olio di arachide in una padella e friggere le melanzane senza scurirle e asciugarle dall’olio in eccesso con della carta paglia. Schiacciare con la lama del coltello uno spicchio d’aglio in camicia e rosolarlo leggermente nell’olio extravergine con il peperoncino, poi aggiungere del pomodoro pelato a cubetti e della passata, salare e sobbollire per qualche minuto. Ungere alcune tegliette da forno monoporzione con un pezzetto di burro, versarvi un poco di salsa, spargerla bene e disporvi le melanzane fritte, la mozzarella a fettine, la salsa ed una generosa spolverata di parmigiano grattugiato. Ripetere la procedura per altri 4 strati e sull’ultimo spargere solo la salsa, fiocchetti di burro e parmigiano grattugiato. Infornare in forno ventilato preriscaldato a 180° per 20 minuti, gratinando la superficie per gli ultimi 2-3 minuti. Lasciar riposare una decina di minuti, poi servire come antipasto, primo o secondo piatto.

 Enjoy!!

Parmigiana di melanzane

Parmigiana di melanzane

Parmigiana di zucchine in bianco
Carnaroli autentico in sfumature di zafferano Ricetta dello chef Fabio Barbaglini per Architettura del Gusto
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.