Cosa bolle in pentola?

Nel mese di agosto siamo stati in vacanza in Salento, come ormai facciamo da alcuni anni, ed abbiamo avuto occasione di partecipare alla presentazione di un evento che ha avuto luogo a Grottaglie dopo Ferragosto, le Orecchiette nelle ‘nchiosce. La ditta Maffei di Barletta è stata lo sponsor che ha fornito le orecchiette per l’evento, 2.000 kg, ed Lo sponsor che ha fornito le orecchiette per l’evento ed un paio di confezioni sono finite anche nelle mie mani: cosa farne?

Durante le vacanze gli amici del Ristorante La Favorita di Guagnano ci hanno deliziato con i loro piatti e questa è la rielaborazione di un’ottima ricetta del loro chef!

Ingredienti per 3 persone: 250 g di orecchiette fresche, 750 g di vongole veraci, 150 g di ceci lessati, due spicchi d’aglio, qualche rametto di prezzemolo, mezzo peperoncino piccante fresco, vino bianco secco, olio extravergine di oliva, sale.

Mettere a bagno le vongole in acqua fredda salata e dopo un paio d’ore estrarle dall’acqua: non consiglio scolarle, perché sul fondo potrebbe esserci della sabbia. Saltarle in un’ampia padella con uno spicchio d’aglio in camicia e 2 dita di vino bianco, finché si aprono, poi spegnere e lasciar raffreddare. Estrarre le vongole dalle valve, filtrare il liquido di cottura e coprirle. Dividere i ceci a metà: una parte andrà frullata con 3 cucchiai d’olio extravergine e 3 di liquido di cottura delle vongole, saltare l’altra metà con l’altro spicchio d’aglio ed il peperoncino ed unirvi le vongole sgusciate e poca acqua di cottura. Tritare il prezzemolo e tenere da parte. Cuocere le orecchiette in abbondante acqua salata e scolarle indietro di cottura, versandole nella padella con ceci e vongole e la crema di ceci. Mescolare bene per insaporire il tutto, e spolverare le orecchiette con il prezzemolo. Servire immediatamente.

Enjoy!!

Orecchiette con ceci e vongole veraci

Orecchiette con ceci e vongole veraci

Polpette di melanzane e fagioli rossi
Insalata di gamberi e uova con misticanza e fiori
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.