Cosa bolle in pentola?

Tengo spesso corsi di cucina Tex Mex, una delle più amate dai miei allievi che prediligono la cucina esotica, e la nostra vita ha svoltato quando una cara amica mi ha suggerito di preparare i nachos a casa: intanto è un piatto molto apprezzato, poi è semplice da realizzare e si sposa con molte salse del centroamerica, la più famosa delle quali è il guacamole.

Ingredienti: (dosi per una teglia): 50 g di farina Petra 9, 50 g di farina per polenta istantanea bianca o gialla, 40 ml di acqua fredda, 1 cucchiaio d’olio extravergine di oliva, sale aromatizzato, sale e pepe.

Setacciate insieme le due farine ed il sale, riunirle in una ciotola ed aggiungere l’olio e l’acqua fredda mescolando bene. Impastare sommariamente in ciotola, poi trasferire l’impasto sulla spianatoia lavorandolo fino a che non sia ben liscio.

L’impasto dovrà risultare morbido, ma non appiccicoso, in caso aggiungere poca acqua o farina.

Preparare una leccarda da forno. Stendere l’impasto con l’aiuto del mattarello, mettendo una carta da forno sotto l’impasto, per stendere una sfoglia piuttosto sottile e la farina di mais opporrà un po’ di resistenza data la sua granulosità. Sarà utile la carta da forno, perché così sarà più facile spostare la sfoglia direttamente sulla leccarda: l’impasto è troppo sottile e si rischia di romperlo. Una volta ottenuta una sfoglia di circa 1-2 mm, spennellarla con l’olio e tagliarla a losanghe o triangolo con una rotella per la pizza, come le nachos.

Una volta tagliate le vostre patatine, salarle e peparle, lasciandole direttamente sulla carta da forno sulla leccarda per infornarla in forno statico a 180°C per una decina di minuti, fino a che le “patatine” non siano dorate. Il tempo di cottura dipenderà molto dallo spessore del vostro impasto, più sarà sottile meno tempo occorrerà. In cottura state nei paraggi e controllare la cottura.

Enjoy!!

Nachos

Nachos

Chowder di baccalà
Riso Carnaroli autentico all’amatriciana
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.