Cosa bolle in pentola?

Movimento Turismo Vino Lombardia

Mancano due giorni alla kermesse più importante dell’anno per l’enoturismo: grazie all’attività del Movimento Turismo Vino Italia, che vanta oltre 800 cantine associate, sabato 25 e domenica 26 per la 27° edizione di Cantine Aperte, nella sola Lombardia tutte le 54 cantine aderenti apriranno le loro porte al pubblico.

E molteplici sono le iniziative proposte per questa occasione, dal giro in Vespa con Vacanze Pavesi, a varie camminate proposte sia in Oltrepò da Calyx sia nella zona di San Martino della Battaglia, oppure tour accompagnati in auto in relax. E questo senza parlare delle cene e dei pranzi tradizionalmente organizzati nelle varie cantine, oltre alle degustazioni guidate dei vini. Il bello è che anche se si ritorna anno dopo anno, il vino è nuovo, e le emozioni cambiano.

Ma che bello è fare un giro alla scoperta dei vini del Garda bresciano, fra Lugana, Chiaretto e la zona di San Martino della Battaglia, oppure provare il vino di Milano, sulle colline di San Colombano al Lambro, spostarsi fra la Valcalepio e la Franciacorta, oppure salire fino in Valtellina? Emozioni a mille e la possibilità di portarsi a casa ottime bottiglie molto spesso a prezzo scontato!

L’elenco delle cantine a questo link: http://www.movimentoturismovino.it/it/eventi/2/cantine-aperte/

Sul sito di Cantine Aperte è comunque facile reperire tutte le informazioni per fare un tour nella zona prescelta, scegliendo l’attività più confacente ai propri gusti, e degustare gli ottimi vini proposti dai vignaioli lombardi.

Da venerdì, inoltre, sarà scaricabile l’app Enonautilus dalla quale avere tutte le info in modo smart e addirittura prenotare le visite nelle cantine avendo suggerimenti sulle cantine vicine a quella prescelta.

Ricordo inoltre che nella prima cantina visitata è necessario iscriversi al Movin Club con il contributo di € 10 (15 in Franciacorta) così sarete omaggiati del kit dell’enonauta (calice e portacalice) essenziale per tutte le degustazioni.App Enonautilus

Naturalmente, per chi legge da fuori regione, le informazioni sono consultabili sui siti del Movimento Turismo Vino della propria regione.

Enjoy!!

Filetti di rombolino in crosta di cous cous alle erbe aromatiche
Campanelle Senatore Cappelli con pesto di carciofi
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.