Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 4 persone: 6 fette di pesce spada tagliato sottile, sfoglie di pasta all’uovo, foglioline di timo fresco, olio extravergine; besciamella preparata con 350 ml di brodo vegetale, due cucchiai di barbabietola rossa frullata, 2 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato, 25 g di burro, 25 g di farina 00, sale, pepe in grani.

Tagliare la pasta con un coppapasta tondo dal diametro di 8 o 10 cm o quadrato di 10 cm per lato, 3 dischi a testa, e sbollentarli per un minuto in acqua bollente salata addizionata di un cucchiaio di olio extravergine. Scolarli e farli asciugare su un panno pulito. Tagliare della stessa misura le fettine di pesce spada e tenerle da parte. Preparare la besciamella mescolando farina e burro in una casseruola e aggiungendo metà del brodo caldo, la polpa frullata della barbabietola poi il resto del brodo poco alla volta. Cuocere in totale per una decina di minuti ed aggiustare di sale e pepe. Assemblare la lasagnetta disponendo uno strato sottilissimo di besciamella rosa sul fondo della teglia, poi il primo disco di pasta, poi un disco di pesce spada, la besciamella, e le foglioline di timo, ripetendo gli strati per tre volte. L’ultimo strato sarà composto con pasta, besciamella, una grattugiata di Parmigiano e qualche fogliolina di timo. Infornare in forno ventilato a 175° per 15 minuti e servire caldo.

Fatto in Casa, una scuola di cucina italiana tradizionale e casalinga a domicilio a Dubai
Gnocco in tovaiol con ricotta e spinaci
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.