Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 8 persone: 1 confezione di pasta per lasagne, 4 carciofi, 200 g di emmenthaler, 100 g di pancetta, besciamella (1 l di latte, 60 g di farina, 60 g di burro), 30 g di Parmigiano Reggiano 30 mesi, olio extra vergine d’oliva, 1 spicchio d’aglio, burro, noce moscata, sale e pepe.

Affettare la pancetta a striscioline sottili e tenere da parte. Sfogliare i carciofi, eliminando tutte le parti dure, immergerli in acqua leggermente acidulata ed affettarli sottili, schiacciare con la lama del coltello uno spicchio d’aglio in camicia per profumare l’olio, cuocervi i carciofi per qualche minuto, salare e tenere da parte. Nel frattempo preparare la besciamella rosolando la farina nel burro in una casseruola capiente. Con la frusta unire poco alla volta il latte caldo e mescolare bene. Cuocere per 10 minuti e regolare sale, pepe e noce moscata, poi tenere da parte; grattugiare l’emmenthaler grossolanamente, spegnere. Disporre i fogli di pasta affiancati in una teglia imburrata con poca besciamella sul fondo e su ogni strato disporre i carciofi e le striscioline di pancetta, la besciamella e l’emmenthaler, fino a comporre un pasticcio con 4-5 strati di pasta. Cospargere l’ultimo solo di besciamella, parmigiano reggiano e fiocchetti di burro. Cuocere per 25/30 minuti in forno preriscaldato a 200° e servire.

lasagne carciofi pancetta afflasagne con carciofi e pancetta affumicata

Seppie gratinate
Carnaroli originale con pere, zucca e gorgonzola
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.