Cosa bolle in pentola?

Un piatto povero toscano, ma anche laziale, tipico dell’estate! Preparato con i prodotti più buoni della stagione estiva e con il pane avanzato: ci ricorda un po’ il gazpacho spagnolo, forse più ricco di sapore, ma anche tante merende fatte in campagna semplicemente pane e pomodori conditi appena raccolti!

Ingredienti per 4 persone: 6 fette di pane toscano raffermo, 5 cipollotti di Tropea, 2 pomodori cuore di bue, 2 cetrioli, aceto di vino rosso, olio extravergine di oliva, una manciata di foglie di basilico, sale, pepe bianco in grani.

Ammollare il pane secco in acqua fredda per 30’.

Lavare il basilico e asciugarlo con cura, tamponandolo con un panno morbido o carta da cucina. Lavare i pomodori ed eliminare i semi, poi tagliarli a cubetti tipo concassé. Pelare i cetrioli e tagliarli a metà, poi a fettine. Strizzare il pane, togliendo bene l’acqua in eccesso, quindi condirlo con abbondante olio evo, aceto, sale, pepe, le foglie di basilico spezzettate, il concassé di pomodori, i cetrioli e i cipollotti tagliati fini. Regolare il sale e una generosa macinata di pepe.

Far riposare almeno un’ora in frigo e servire.

Enjoy!!

 

Panzanella toscana

Panzanella toscana

Carnaroli autentico in sfumature di zafferano Ricetta dello chef Fabio Barbaglini per Architettura del Gusto
Funghi Portobello ripieni con provola affumicata
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.