Cosa bolle in pentola?

INVOLTINI DI CERNIA E/O ORATA

Ingredienti per 4 persone: 12 fettine di carpaccio di orata o di cernia, 1 albume, 100 gr di pesce bianco a scelta, una dozzina di capperi dissalati, 8 rametti di prezzemolo con i gambi, 2 spicchi piccoli d’aglio, 1 scalogno piccolo, 3 cucchiai di  pangrattato, 1 cucchiaio di mandorle a lamelle, 3 cucchiai di pinoli, poca scorza grattugiata di ½ limone ed il succo, pepe nero, sale, vino bianco secco.
Stendere i filetti su un tagliere e nel frattempo tritare pesce bianco, aglio e scalogno, capperi, mandorle e pinoli, prezzemolo, limone insieme all’albume. Unire il pangrattato. Disporre un poco di ripieno su ogni fettina di pesce, arrotolare e fermare con uno stuzzicadenti. Scaldare un po’ d’olio in una padella antiaderente, farvi tostare un cucchiaio di capperi, disporvi gli involtini (nel caso avanzasse del ripieno, formare delle polpettine) e cuocere da un lato per un paio di minuti. Girare, salare e sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco, facendo attenzione a non bagnare direttamente gli involtini ma versandolo sul lato della padella. Cuocere per altri 2/3 minuti, girare ancora, aggiustare di sale ed eventualmente versare ancora un po’ di vino per finire la cottura. Servire caldo, accompagnato da un’insalatina fresca.

Pizzoccheri alla valtellinese
Cime di rapa alla salentina
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.