Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 5-6 persone, per gli gnocchi: 600 g di patate Vitellotte, 400 g di patate Chérie, 1 uovo e un tuorlo, 200 g circa di farina 00, sale; per il condimento:70 g di burro, 200 g di gorgonzola Dop dolce, 3-4 cucchiaiate di granella di nocciole tostate, 50 ml di crema di latte, parmigiano reggiano, pepe bianco macinato al momento.

Lavare le patate e lessarle in pentola a pressione con l’apposito cestello per la cottura a vapore per 15 minuti dal fischio della valvola. Attendere che si intiepidiscano, poi sbucciarle e schiacciarle con lo schiacciapatate. Disporre la polpa a fontana sulla spianatoia, rompervi al centro l’uovo e aggiungere il tuorlo e un pizzico di sale fino, e con la forchetta iniziare ad inglobare la farina bianca a cucchiaiate. Una volta creato un impasto consistente per gli gnocchi, infarinare la spianatoia e crearne dei rotolini, tagliarli a rondelle e disporle su un vassoio infarinato. Mettere una pentola di acqua salata a scaldare e nel frattempo fondere il burro in una ciotola, aggiungere il gorgonzola schiacciandolo con la forchetta e unendo la crema di latte poca alla volta. Cuocere gli gnocchi in due volte ed estrarli col ramaiolo, mettendoli nella ciotola con la crema di gorgonzola. Aggiungere la granella di nocciole tostate, una generosa macinata di pepe bianco e parmigiano reggiano a piacere. Mescolare e servire caldissimo.

Polpettine di maiale al curry
Biscotti alla liquirizia
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.