Cosa bolle in pentola?

In questo periodo è difficile trovare delle patate adatte per gli gnocchi, sui banchi di mercati e supermercati ci sono patate novelle o comunque patate troppo fresche per l’uso che intendo farne…ci vorrebbero le patate di montagna, come insegnavano le mamme e le nonne, ma nonostante qualche difficoltà, il risultato è stato superiore alle aspettative!

Ingredienti per 5 persone: 1000 kg di patate da gnocchi, un uovo, 200 g circa di farina 00, un mazzetto di asparagi verdi, ½ kg di vongole veraci, olio extravergine di oliva, 1 spicchio d’aglio, sale, pepe bianco in grani.

Innanzitutto mettere le vongole a bagno in acqua fredda e sale per un paio d’ore e bollire le patate.

Eliminare la parte dura degli asparagi ed eliminare la pelle nella parte inferiore. Lavare e tagliare le punte, dividerle a metà per il lungo, tenerle da parte e bollire i gambi per qualche minuto, finché siano teneri. Estrarre i gambi degli asparagi e tenere da parte l’acqua di cottura.

Una volta cotte le patate, spellarle e schiacciarle sulla spianatoia ancora calde. Lasciarle raffreddare.

Scaldare 2 cucchiai di olio con l’aglio in camicia schiacciato, poi mettervi le vongole per farle aprire, senza farle cuocere troppo: sarà sufficiente che si aprano, senza prolungare inutilmente la cottura. Una volta aperte, eliminare i gusci, tenendone da parte qualcuna per la guarnizione. Filtrare l’acqua di cottura e riporre in frigo fino all’utilizzo.

Preparare gli gnocchi formando una fontana con le patate, unire un uovo, un cucchiaino di sale e poca farina alla volta, finché l’impasto sia compatto ma non troppo duro. Spolverare con farina per non farli attaccare e tenerli staccati.

Frullare i gambi degli asparagi con l’acqua delle vongole e poca acqua di cottura, badando a non aggiungere sale.

Sbollentare per 1 minuto le punte nell’acqua di cottura tenuta da parte poi riutilizzarla parzialmente per lessare gli gnocchi.

Scaldare l’acqua per bollire gli gnocchi e nel frattempo preparare la salsa scaldando la crema di asparagi, qualche cucchiaio di vongole e le punte sbollentate.

Man mano che gli gnocchi salgono a galla, tuffarli nel sughetto e mescolare con delicatezza. Servire con una generosa macinata di pepe bianco e qualche vongola per decorare.

Enjoy!!

Gnocchi di patate su zuppetta di asparagi e vongole

Gnocchi di patate su zuppetta di asparagi e vongole

Torta alle castagne e cacao con granella di mandorle
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.