Cosa bolle in pentola?

In collaborazione con il CNIPT, il Consiglio Nazionale per le patate francesi, anche quest’anno propongo delle ricette della tradizione, dove utilizzo queste patate. Stavolta parliamo di gnocchi!

Ingredienti per 4 persone: 1 kg di patate a pasta farinosa, 1 kg di seppioline o di totanetti, 2 bustine di nero di seppia, circa 200 g di farina 00, 1 uovo, pomodori datterini gialli, aglio, scalogno, vino bianco secco, olio extravergine, prezzemolo, sale, peperoncino.

Disporre le patate lessate e sbucciate sulla spianatoia e preparare gli gnocchi aggiungendo un uovo, il nero di seppia e la farina, poca alla volta. Formare degli gnocchi piccolini, di forma tonda e rigarli con i rebbi di una forchetta o con l’apposito riga gnocchi.

Nel frattempo mondare le seppioline (o totanetti), tagliarle a pezzetti e fare cuocere in un soffritto di aglio, scalogno e peperoncino per qualche minuto. Quando cambiano colore sfumare con vino bianco, salare e aggiungere una dozzina di pomodori datterini gialli schiacciati grossolanamente. Cuocere gli gnocchi in acqua salata ed unirli direttamente al sugo, mantecandoli per una decina di secondi. Spolverare con prezzemolo tritato e peperoncino in polvere.

Spätzle ai piselli con asparagi e pancetta croccante
Cosa metto nel cestino del picnic di Pasquetta?
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.