Cosa bolle in pentola?

La tradizionale gita fuori porta di Pasquetta quest’anno è stata messa in forse dalle previsioni del tempo, ma ormai è deciso, si farà! Grazie al tablet HP Slate 10 HD ed il servizio HPDataPass (con una sim HP con 250 MB di traffico mensile) abbiamo identificato su Google Maps il percorso più agevole da casa al Parco Nord, situato a nord di Milano e comprendente territori dei comuni di Bresso, Cinisello Balsamo, Sesto San Giovanni, Cusano Milanino e Cormano. Andremo per tempo, in bicicletta, così potremo ritagliarci uno spazio tutto nostro, dove godere del sole e di quanto stiamo preparando per il pranzo: fave col pecorino, per rispettare la tradizione romana, uova sode e salame, qualcosa di dolce, una bottiglia di buon vino rosato del Salento ed infine il Casatiello, una focaccia pasquale tipica della Campania. Ecco come gli ingredienti ed il procedimento: 500 g di farina, 80 g di strutto, 200 g di provolone, 200 g di salame piccante napoletano, 4 cucchiai di pecorino, abbondante pepe nero, 25 g di lievito di birra, ½ bicchiere di latte, acqua, un cucchiaino di zucchero, 15 g di sale, 4-5 uova come decorazione.

Stemperare il lievito in circa 500 ml di acqua tiepida, versare nella macchina del pane o preparare l’impasto a mano unendolo a farina, strutto, sale, pepe e latte. Impostare il programma per il solo impasto e, una volta lievitato, staccatene un pallino e tenerla da parte. Alla fine disporre sulla spianatoia, stendendo in forma rettangolare e coprire con il salame tagliato a cubetti ed il formaggio a scaglie. Spolverare con il pecorino grattugiato ed arrotolare con delicatezza la pasta, il più strettamente possibile. Ungere ed infarinare uno stampo largo col buco centrale e disporvi il rotolo di pasta a ciambella, unendone bene le estremità e rimetterlo a crescere in luogo tiepido coprendolo con un panno. Quando il casatiello avrà lievitato per circa due ore, disporvi sopra le uova ad intervalli regolari e fermarle con delle striscioline incrociate fatte con la pasta tenuta da parte, in modo da raffigurare la corona di spine di Gesù crocifisso. Infine infornare il casatiello in forno preriscaldato a 160° per i primi 10 minuti poi a 180° per un’ora di cottura complessiva. Aspettare il raffreddamento e sformare.

Ecco l'itinerario per la nostra gita in bici al Parco Nord

Ecco l’itinerario per la nostra gita in bici al Parco Nord

Resistiamo alla tentazione di mangiarlo tutto, ma per “pura necessità” lo assaggiamo e fotografiamo, inviando le foto alla stampante con la funzione HP ePrint per stampare direttamente sulle stampanti HP inviando un messaggio all’indirizzo e-mail della stampante HP ENVY 5640. Belle le foto, no?

Enjoy!!

Cesto per il picnic di Pasquetta

Cesto per il picnic di Pasquetta

Cesto per il picnic di Pasquetta

Cesto per il picnic di Pasquetta

Gnocchetti di patate al nero di seppia e ragù di seppioline
L’Alto Adige verso l’Expo 2015
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.