Cosa bolle in pentola?

Ingredienti per 4 persone: 280 g di fusilli, 6-8 triglie medie, 400 g di fave fresche, 1 scalogno piccolo, 1 bustina di zafferano, olio extravergine di oliva, sale, pepe in grani, maggiorana fresca.

Sgusciare le fave, eliminando anche la cuticola esterna, sbollentarle in acqua bollente salata, saltarne 3 cucchiai in una padella antiaderente con un velo d’olio extravergine e tenere da parte. Mondare lo scalogno e tagliarlo a pezzetti e bollirlo in poca acqua salata finché tenero (occorreranno una decina di minuti), spegnere, frullare col frullatore a immersione insieme alle fave restanti e aggiungere lo zafferano e le foglioline di maggiorana. Dividere le triglie in filetti e scottarli con olio extravergine dalla parte della pelle per 3 minuti e per 1 altro minuto dall’altro lato, dividerli a pezzi con il mestolo, tenendone da parte quattro, quindi tenere in caldo insieme alle fave saltate. Cuocere la pasta fino a un paio di minuti circa dalla fine della cottura indicata sulla confezione, e versarla nella padella saltapasta insieme a qualche cucchiaiata della crema di fave ottenuta. Mescolare bene, aggiungendo eventualmente un paio di cucchiai di acqua di cottura e altra crema di fave, fino a rendere la pasta cremosa. Guarnire con i filetti di triglia tenuti da parte.

Cheesecake salata al gorgonzola con gherigli di noci
Piovra arrostita con verdure croccanti su crema di carciofi e tonno
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.