Cosa bolle in pentola?

Ingredienti: 600 g circa di filetto di maiale in un solo pezzo, 600 g di finferli, farina di grano duro, aglio, scalogno, timo,una noce di burro, olio extravergine di oliva, sale dolce di Cervia alle erbe aromatiche, pepe nero in grani.

Mondare i funghi e sciacquarli molto velocemente, disporli su un canovaccio pulito per una decina di minuti per asciugarli. Tagliarli a metà e cuocerli in una padella ampia, in un velo d’olio extravergine con uno spicchio d’aglio in camicia schiacciato ed un piccolo scalogno tritato, per una decina di minuti. Nel caso fossero troppo asciutti, salare ed aggiungere un dito di acqua. Eliminare le parti grasse e parare il filetto, tagliandolo in fette regolari di circa 1 cm e mezzo. Infarinarle con la farina di grano duro, facendola aderire bene e rosolare in olio e burro in una padella antiaderente molto ampia: una volta fatta la crosticina, rigirare e salare con il sale dolce di Cervia alle erbe, poi girare di nuovo, aggiungere le foglioline di 4-5 rametti di timo fresco ed aggiungere i funghi saltati. Lasciar cuocere ancora qualche minuto, assaggiare ed eventualmente salare ancora un poco, poi cospargere con una generosa macinata di pepe nero. Servire molto caldo su un piatto da portata.

Mezze maniche o tagliatelle al ragù di coniglio con porcini
Purea di zucca, nocciole e riso Acquerello
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.