Cosa bolle in pentola?

La visita ai ragazzi di Dada Miele di Casalborgone ha regalato parecchi spunti e idee per utilizzare il miele anche su piatti salati: ad esempio, non sapevo che il miele fosse caratterizzato da un’acidità perfino superiore a quella del limone, pur essendo dolce! Allora abbiamo provato a marinare del carpaccio di branzino, aggiungendo appena un tocco di acidità per bilanciare il dolce del pesce. Il risultato? Apprezzatissimo anche da chi non ama particolarmente il pesce,

Ingredienti per 2 persone: 4 fette di carpaccio di branzino, 1 cucchiaino di miele di castagno, olio extravergine, 1 limone bio, mix di semi da insalata, fiordaliso secco, sale, pepe bianco in grani.

Mescolare il miele con 3 cucchiai di olio extravergine, condire con una macinata di pepe e con le zeste di metà del limone. Ricoprire con questa marinata le fette disposte su un piatto, coprirlo con la pellicola e far riposare in frigo.

Mezz’ora prima di portare in tavola, togliere dal frigo, eliminare la pellicola e condire con un pizzico di sale e qualche goccia di limone. Servire cosparso di semi misti e con qualche petalo di fiordaliso per dare colore.

Enjoy!!

 

Filetto di branzino marinato al miele di castagno

Filetto di branzino marinato al miele di castagno

Plum cake con zucchine, ricotta e pancetta
Vellutata di cavolfiore giallo con caviale e capesante
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.