Cosa bolle in pentola?

Fra i tanti prodotti della Rigoni di Asiago, tutti bio, che sono arrivati neii giorni scorsi, c’era anche una confezione di succo di frutti di bosco. Subito mi è venuta voglia di preparare un piatto salato: è tradizione della cucina altoatesina proporre il filetto di cervo con i frutti di bosco e l’ho cercato sia online sia al supermercato ma senza successo. Allora l’ho rimpiazzato con dell’ottimo filetto di fassona ed il risultato è stato gradito da tutti i miei tester di famiglia!!

Ingredienti per 4 persone: 4 fette di filetto di manzo da circa 200 g cadauna, 250 + 30 ml di succo biologico di frutti di bosco, 2 dita di vino bianco secco, 100 g di mirtilli, 100 g di more, 2 cucchiai di zucchero grezzo di barbabietola, 30 g di burro di centrifuga leggermente salato, mezza foglia di alloro, sale e pepe nero in grani.

Qualche ora prima del consumo, marinare la carne in una boule, ricoprendo le fette con il succo ed il vino mescolati ai grani di pepe e all’alloro spezzettato. Rigirarle ogni tanto, in modo che la marinatura sia ben assorbita, e dopo due ore rimuovere l’alloro.

. Prima dell’utilizzo, gettare la marinata e tamponare il filetto con carta casa.

In una padella antiaderente sciogliere il burro ed unirvi lo zucchero, lasciarlo sciogliere, poi unire i frutti di bosco, poco succo fresco e far caramellare. Rimuovere i frutti di bosco e scottare la carne su entrambi i lati, fino alla cottura preferita, poi rimettere i frutti di bosco in padella e lasciar insaporire.

Servire caldo con il fondo di cottura e qualche frutto di bosco per guarnire.

Enjoy!!

Filetto di fassona con more e mirtilli marinato con Tantifrutti ai frutti di bosco

Filetto di fassona con more e mirtilli marinato con Tantifrutti ai frutti di bosco

Piatto Baci Milano

Crostata di farinaccio di riso Carnaroli e farina integrale con confettura Fiordifrutta di albicocche
Maionese alle erbe aromatiche
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.