Cosa bolle in pentola?

COUS COUS MEDITERRANEO CON GAMBERI

Ingredienti per 6/8 persone: 500 gr di cous cous precotto medio, 500 gr di brodo di verdure aromatizzato con 1 pizzico di cumino in polvere, 2/3 gamberi crudi a testa, 2 melanzane, 2 peperoni (giallo e rosso), 3 carote, 4 zucchine, 2 carciofi, 1 ciuffo di broccoli, 1 spicchio di zucca, 10 asparagi, Worcestershire sauce, peperoncino in polvere, paprika dolce in polvere, brodo di verdure, olio extra vergine di oliva, sale, pepe macinato al momento.

Disporre il cous cous in una ciotola capiente. Portare il brodo a bollore ed aromatizzarlo a piacere, spegnere e versarlo sul cous cous, insieme a una decina di cucchiai di olio di oliva e peperoncino in polvere a gusto. Coprire con una pellicola e lasciar raffreddare. Nel frattempo tagliare a piccoli cubetti tutte le verdure, lasciandole separate, e spadellarle una alla volta in una larga padella antiaderente con un filo d’olio, iniziando con le melanzane, poi i peperoni ed in seguito tutte le altre, ma con queste ultime unendo un goccio di brodo caldo per cuocerle meglio. Salarle a fine cottura. Sbucciare i gamberi a crudo e marinarli per 10 minuti con olio e paprika in polvere poi saltarli velocemente in padella.

Indossare dei guanti leggeri e iniziare a sgranare il cous cous, aggiungendo le verdure 1 alla volta e regolando di sale e pepe. Alla fine unire i gamberi e una buona spruzzata di Worcestershire sauce, mescolare ancora e lasciar riposare per insaporire gli ingredienti. Disporre in coppette e decorare con 2 o 3 gamberi.

In alternativa si possono utilizzare altre verdure di stagione, ma non verdure amare come la catalogna o il radicchio. Per vegetariani è sufficiente eliminare i gamberi. Al loro posto si può utilizzare carne di maiale a cubetti (coppa) oppure agnello, o faraona.

Crepes al radicchio di Treviso
Calamari alla senape
Doriana Tucci

A proposito di Doriana Tucci

All’inizio di questa avventura, una cara amica ha avuto fiducia nelle mie capacità culinarie… Così ho gestito la pausa pranzo in un mercatino di beneficenza con grandi soddisfazioni! Poi è arrivato un corso professionale, una qualifica seria e un passaparola fra amici e conoscenti per il mio servizio di chef @ home. Il sito, nato grazie alla creatività di Michele, riceve ormai moltissime visite da internauti affezionati italiani e stranieri. Alcune amiche, appassionate di cibo e curiose del suo mondo, hanno cominciato a frequentare con me eventi e manifestazioni e la loro collaborazione si è rivelata preziosa. Daniela, giornalista freelance esperta di cucina, si è incaricata di scrivere le recensioni dei libri di argomento culinario che solleticavano la nostra curiosità. I corsi sono stati un’ovvia conseguenza, la passione per il cibo unisce e diventa esperienza condivisa. L’Associazione “La Signora dei Fornelli” è nata per diffondere sul nostro territorio la comune passione per la cucina, il buon cibo ed il buon vino, grazie anche alla collaborazione di Niccolò, il nostro sommelier AIS.